feed RSS
Segui buonaidea.it su YouTube Segui buonaidea.it su Twitter Segui buonaidea.it su FriendFeed Segui buonaidea.it su Facebook
| | Contattaci | Stampante | Feed RSS | Condividi questo sito nel web
Quando io ero piccolo nasce su facebook grazie ad una felice intuizione di Alberto Giarrizzo, condividere con altri i ricordi dell’infanzia...

ilmiolibro.it

Giovanni Maria Bosis


letto 10263 volte

Annie Leonard torna sull’argomento dell’impatto delle aziende sull’ambiente. Questa volta ci spiega quali sono i rischi dell’ultima trovata delle multinazionali per continuare ad inquinare facendo credere il contrario.

Annie Leonard

Annie Leonard


letto 11688 volte

» tutti i film «

visite:
1.361.028

pagine lette:
3.232.185


iscritti ai feed rss
idee

notizie

visitatori in questo momento
Ricevi i contenuti di buonaidea.it

feed RSS

Newsletter:

delivered by FeedBurner

gli onesti... i nuovi eroi!

Video: [02:07]


visto 12079 volte

Prendere il sole

audio divertente


ascoltato 24158 volte

» tutti audio «
I gatti romani

barzelletta


letta 15302 volte

Trapano: criteri di scelta per un buon acquisto e istruzioni per un uso corretto in base al materiale da forare

Translate this page:
del 15/09/2008 | da redazione | idea letta 26510 volte
Foto dell'Idea

Con il trapano elettrico è possibile forare tutti i tipi di mate­riale, a condizione che risponda a certi crite­ri tecnici e che sia utilizzato con una certa cognizione: scelta delle punte, velocità di foratura, percussione, etc... Inoltre può essere adattato ad utensile multi-funzioni: levigatrice, lucidatrice, fresatri­ce, avvitatrice, etc.

 

Per effettuare un buon acquisto è necessario tener presenti i seguenti criteri di scelta:

 

  • più la potenza è elevata più il trapano è efficace;
  • sono da preferire i modelli attrezzati di un siste­ma di percussione indispensabile per forare il cemento;
  • alcuni tipi dispongono di un varia­tore di velocità che permette di adattare per­fettamente la velocità al materiale da forare;
  • altri modelli si avvalgono anche di sistemi comple­mentari: impugnatura laterale con arresto di profondità graduata, invertitore del senso di rotazione, avviamento progressivo disinne­sto elettrico in caso di sovraccarico, etc.
  • quelli con la batteria sono leggeri e maneggevoli, permettono di lavorare in tutte le condizioni (foratura, avvitatura).

 

LE PUNTE
Le punte per legno sono in vanadium cro­mato, le punte per metalli in acciaio rapido HSS e le punte per cementi sono munite di una pastiglia al carburo al tungsteno.

 

TIPO DI PUNTA DA USARE CON IL TRAPANO IN BASE AL MATERIALE DA FORARE

 

Tipo di punta da usare con il trapano in base al materiale da forare

 

LA FORATURA DEL LEGNO
Tracciare la posizione del foro con una croce e mettere la punta al centro della traccia. Forare appoggiandosi con moderazione, tenendo la parte decorativa del pezzo al di sotto.

 

COME EVITARE LE SCHEGGE E L'USCITA DAL FORO

  • Con una punta elicoidale: Procedere in due tempi, forando prima da una parte fin quando l'estremità della punta non com­pare dal lato opposto, poi, girare il pezzo di legno e finire la perforazione.
  • Con una punta piatta: Mettere un pezzo di legno tra il pezza da forare e il tavolo. Per i buchi di grande dia­metro utilizzare una sega a tazza.

 

LA FORATURA DEL METALLO
Segnare il punto dove va fatto il foro con un punteruolo e posizionare la punta sull'im­pronta.
Forare con una pressione regolare. Lubrificare la punta durante la perforazione con:

 

  • per il rame: paraffina ;
  • per l'acciaio: olio dolce;
  • per l'alluminio: acquaragia, salvo per i buchi di piccolo diametro (fino a 5mm).

 

Per i buchi spessi, al fine della foratura, dimi­nuire la pressione per evitare che la punta si blocchi al momento dell'uscita.

 

Per evitare le sbavature, mettere una zeppa di legno sotto la lamiera.

 

PERFORAZIONE DELLA MURATURA
Mettere il trapano in posizione di "percussio­ne" ed eseguire il punto di foratura con un pun­teruolo. Mettere la punta della pastiglia di carburo nel segno del punteruolo. Per ottenere un buco ben calibrato, fare un primo buco di un diametro inferiore da 3 o 4mm: servirà da guida alla punta.

 

PERFORAZIONE DELLA PIASTRELLA
Posizionare l'estremità della punta al carburo di tungsteno al centro del tracciato della croce, realizzata con un pennarello. Con un trapano a variatore di velocità, inizia­re alla velocità più lenta possibile. Con un trapano senza variatore, far ruotare più volte il mandrino con la mano per iniziare il foro nello smalto della piastrella. Forare con una pressione controllata.

Attenzione: la piastrella non può essere marcata dal punteruolo , si spaccherebbe!

Tags: casa fai-da-te acquisti hobby lavoro

"Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi, puoi ricevere gratuitamente sul tuo PC i nostri contenuti, attraverso la pagina dei feed di buonaidea.it"

Idee interessanti per te

Translate this page: 

RICERCA NEL SITO:

NOTA:
Inserisci nella casella le parole chiave e premi "Cerca".


X
Invia e-mail