feed RSS
Segui buonaidea.it su YouTube Segui buonaidea.it su Twitter Segui buonaidea.it su FriendFeed Segui buonaidea.it su Facebook
| | Contattaci | Stampante | Feed RSS | Condividi questo sito nel web
Quando io ero piccolo nasce su facebook grazie ad una felice intuizione di Alberto Giarrizzo, condividere con altri i ricordi dell’infanzia...

ilmiolibro.it

Giovanni Maria Bosis


letto 10497 volte

Annie Leonard torna sull’argomento dell’impatto delle aziende sull’ambiente. Questa volta ci spiega quali sono i rischi dell’ultima trovata delle multinazionali per continuare ad inquinare facendo credere il contrario.

Annie Leonard

Annie Leonard


letto 11890 volte

» tutti i film «

visite:
1.361.028

pagine lette:
3.232.185


iscritti ai feed rss
idee

notizie

visitatori in questo momento
Ricevi i contenuti di buonaidea.it

feed RSS

Newsletter:

delivered by FeedBurner

gli onesti... i nuovi eroi!

Video: [02:07]


visto 12371 volte

Prendere il sole

audio divertente


ascoltato 24476 volte

» tutti audio «
I gatti romani

barzelletta


letta 15679 volte

Furto, smarrimento, duplicazione di bancomat e carte di credito: cosa fare e chi chiamare

Translate this page:
del 06/10/2007 | da redazione | idea letta 69988 volte
Foto dell'Idea
In caso di furto o smarrimento accidentale del bancomat o della carta di credito è indispensabile come prima cosa, procedere al blocco della carta.

Per farlo è possibile rivolgersi alla propria agenzia, per telefono o di persona, dando notizia del furto o dello smarrimento della carta e chidendone il blocco.
Sarà poi la banca che procederà a comunicare il fatto ai numeri verdi di rieferimento.

E' comunque consigliabile NON delegare ad altri questa incombenza, soprattutto se il fatto capita nei giorni del fine settimana, è meglio attivarsi personalmente telefonando subito al numero verde.

  • per carte bancomat: 800-822056 (Ufficio Blocchi della S.I.A.)
  • per carte di credito: vedi link allegati a questa idea in fondo alla pagina


Se la carta di credito è abilitata anche alle funzioni bancomat e pagobancomat è necessario, in caso di furto o smarrimento, procedere alla chiamata di entrambi i numeri verdi!
In genere tali servizi sono attivi 24 ore su 24.

Fare attenzione che per il circuito bancomat e per quello delle carte di credito esistono numeri verdi validi solo per chi chiama dall’Italia e numeri verdi validi solo per chi chiama dall’estero. Se ci si reca all'estero è bene prenderne nota in anticipo.

Quando si chiama il numero verde, annotarsi su di un foglio di carta la data, l’ora, il nome della persona del servizio "blocchi" con cui si è parlato e l’eventuale codice di blocco: in seguito, con questi dati, sarà possibile dimostrare di essersi attivati in tempo.

ATTENZIONE: Aver bloccato la carta non basta, recatevi presso il piú vicino posto di polizia per sporgere denuncia. Fatevene rilasciare una copia.

Entro i due giorni lavorativi seguenti, confermate la richiesta di blocco per raccomandata con ricevuta di ritorno, allegando anche una copia della denuncia, alla vostra banca e alla società gestrice del circuito S.I.A., oppure alla società emittente la carta.

Finché non si effettua la richiesta di blocco tutti i prelevamenti ed addebiti effettuati da terzi restano a carico del titolare. Effettuato il blocco rimane a carico del titolare una franchigia di 150 euro, a prescindere dall’importo complessivamente sottratto dopo il blocco. Alcuni gestori di carte, per importi complessivamente sottratti inferiori alla franchigia, non fanno pagare neppure questa.

A volte, avendo in mano comunque l’originale della propria carta, ci si accorge di prelievi od utilizzi fraudolenti a seguito di carta clonata, solo quando arriva a casa l’estratto conto di conto corrente o della carta stessa: in questo caso si hanno tempo 60 giorni dalla data di ricevimento dell’estratto per inviare alla società emittente un reclamo scritto, con allegata la denuncia effettuata all’autorità di polizia.

 

PRECAUZIONI DA ADOTTARE:

 

  • Mai tenere il codice della carta assieme alla carta, nel portafoglio o nella borsetta, ma custodirlo altrove separatamente oppure memorizzarlo;
  • Meglio scriverlo nell’agendina dei numeri telefonici, camuffandolo fra i numeri stessi (es. PIN:5864 nella rubrica: 06/57.5864.145);
  • Per quanto riguarda le carte di credito, sempre molta cautela nel lasciare i dati per eventuali transazioni via Internet, in genere è bene non fidarsi dei siti che non riportano recapiti per essere contattati e che non utilizzano sistemi di protezione e di cifratura dei dati inviati (es. "https://" invece di "http://");
  • Evitare nei bar e ristoranti di consegnare la carta di credito a persone che non si conoscono; meglio piuttosto consegnare la carta direttamente alla cassa e averla sempre sott’occhio;
  • Attenzione alle moderne truffe con il bancomat: se la carta si inceppa nell’apparecchio di prelievo, non abbandonate per nessun motivo lo sportello, fino a quando non siete riusciti a comunicare alla banca o alla SIA il blocco. Recenti casi in Italia e all’estero hanno dimostrato che l’inceppamento è solo apparente e qualcuno ben appostato nei paraggi e con un abile stratagemma potrebbe approfittarne poco dopo per sottrarVi la tessera ed effettuare da subito un prelievo a Vostra insaputa;
  • Meglio prelevare dagli sportelli bancomat della Vostra banca e nelle ore in cui questa è aperta al pubblico; quindi, se possibile, non durante il fine settimana!

Buonaidea ha selezionato per te le pagine su internet per contattare le principali banche:

Tags: finanza emergenza

Allegati a questa idea:


"Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi, puoi ricevere gratuitamente sul tuo PC i nostri contenuti, attraverso la pagina dei feed di buonaidea.it"

Idee interessanti per te

Translate this page: 

RICERCA NEL SITO:

NOTA:
Inserisci nella casella le parole chiave e premi "Cerca".


X
Invia e-mail