feed RSS
Segui buonaidea.it su YouTube Segui buonaidea.it su Twitter Segui buonaidea.it su FriendFeed Segui buonaidea.it su Facebook
| | Contattaci | Stampante | Feed RSS | Condividi questo sito nel web
Quando io ero piccolo nasce su facebook grazie ad una felice intuizione di Alberto Giarrizzo, condividere con altri i ricordi dell’infanzia...

ilmiolibro.it

Giovanni Maria Bosis


letto 10490 volte

Annie Leonard torna sull’argomento dell’impatto delle aziende sull’ambiente. Questa volta ci spiega quali sono i rischi dell’ultima trovata delle multinazionali per continuare ad inquinare facendo credere il contrario.

Annie Leonard

Annie Leonard


letto 11883 volte

» tutti i film «

visite:
1.361.028

pagine lette:
3.232.185


iscritti ai feed rss
idee

notizie

visitatori in questo momento
Ricevi i contenuti di buonaidea.it

feed RSS

Newsletter:

delivered by FeedBurner

gli onesti... i nuovi eroi!

Video: [02:07]


visto 12364 volte

Prendere il sole

audio divertente


ascoltato 24462 volte

» tutti audio «
I gatti romani

barzelletta


letta 15666 volte

Batterie ricaricabili: consigli utili per un acquisto intelligente del caricabatterie

Translate this page:
del 09/12/2007 | da redazione | idea letta 10037 volte
Foto dell'Idea

Viviamo l'era tecnologica e le nostre case sono piene di aggeggi mangia pile. Per fare un favore all'ambiente e al portafoglio, è indispensabile utilizzare batterie ricaricabili con relativo caricabatterie.

Purtroppo però quelli che si trovano abitualmente in commercio non offrono quelle caratteristiche che invece sono indispensabili:

 

CAPACITA' MASSIMA
Per soddisfare la grande richiesta di corrente delle apparecchiature, è necessario che il caricabatterie sia in grado di caricare tutti i tipi di batterie Ni-MH e Nicad da 200mAh a 3000 mAh (milliampere-ora).

 

SICUREZZA
Per evitare problemi di sicurezza, controllate che il dispositivo scelto abbia un microprocessore che tenga sotto controllo: voltaggio, corrente di carica, inversione di polarità e temperatura. In questo modo, se qualcosa non va per il verso giusto, il sistema blocca la fase di carica scongiurando possibili complicanze.

 

FUNZIONI CONSIGLIATE

  • Carica: corrente di carica selezionabile dall’utente fra 200, 500, 700, 1000 e 1800 mAh;
  • Scarica e carica: scarica le batterie prima di ricaricarle per evitare l’”effetto memoria”, particolarmente adatto per le batterie NiCd;
  • Test: per misurare l’esatta capienza di ogni batteria ricaricabile in date condizioni di utilizzo, in questo modo, si possono identificare batterie non più correttamente funzionanti;
  • Refresh: la batteria verrà caricata e scaricata continuamente ad una corrente selezionabile dall’utente e verrà monitorata la sua capienza, così fino a che non vengono rilevati aumenti di capienza. In questo modo si possono riattivare vecchie batterie nicad e nimh.

 

SCOMPARTI DI CARICA SEPARATA
Questo punto è molto importante. Di solito, nei caricabatterie tradizionali, si possono caricare le batterie SOLO a coppie. Quindi per poter effettuare la carica, bisogna attendere di avere due batterie scariche, e questa è una grande scocciatura. Spesso è anche il motivo per cui le batterie si rovinano. Per evitarlo basta scegliere un apparecchio con scomparti che possono essere usati per operazioni diverse effettuate contemporaneamente (es. due batterie in carica, una in modalità Test, una in modalità Refresh)

Tags: casa acquisti energia elettrodomestici

"Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi, puoi ricevere gratuitamente sul tuo PC i nostri contenuti, attraverso la pagina dei feed di buonaidea.it"

Idee interessanti per te

Translate this page: 

RICERCA NEL SITO:

NOTA:
Inserisci nella casella le parole chiave e premi "Cerca".


X
Invia e-mail