feed RSS
Segui buonaidea.it su YouTube Segui buonaidea.it su Twitter Segui buonaidea.it su FriendFeed Segui buonaidea.it su Facebook
| | Contattaci | Stampante | Feed RSS | Condividi questo sito nel web
Quando io ero piccolo nasce su facebook grazie ad una felice intuizione di Alberto Giarrizzo, condividere con altri i ricordi dell’infanzia...

ilmiolibro.it

Giovanni Maria Bosis


letto 10649 volte

Annie Leonard torna sull’argomento dell’impatto delle aziende sull’ambiente. Questa volta ci spiega quali sono i rischi dell’ultima trovata delle multinazionali per continuare ad inquinare facendo credere il contrario.

Annie Leonard

Annie Leonard


letto 11996 volte

» tutti i film «

visite:
1.361.028

pagine lette:
3.232.185


iscritti ai feed rss
idee

notizie

visitatori in questo momento
Ricevi i contenuti di buonaidea.it

feed RSS

Newsletter:

delivered by FeedBurner

gli onesti... i nuovi eroi!

Video: [02:07]


visto 12518 volte

Prendere il sole

audio divertente


ascoltato 24634 volte

» tutti audio «
I gatti romani

barzelletta


letta 15902 volte

Bimbi a bordo: guida per scegliere il giusto seggiolino omologato per auto, crash test incluso

Translate this page:
del 07/06/2008 | da redazione | idea letta 30146 volte
Foto dell'Idea

E' tempo di vacanze e presto ci si metterà in viaggio. Scegliere un dispositivo omologato e allacciare sempre le cinture sono le due norme principali per non rischiare la vita dei nostri bebè in auto. Ma come scegliere il seggiolino che fa al caso nostro? La legge in merito è molto precisa: il seggiolino è obbligatorio dalla nascita fino ai 12 anni, come stabilisce l’articolo 172 del Codice della strada, secondo il quale in ogni caso i passeggeri di statura inferiore ai 150 cm. devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta adeguato alla loro statura e al loro peso. Chi infrange le regole rischia una sanzione amministrativa da 70 a 275 euro più la detrazione di 5 punti dalla patente al guidatore, ma se sul veicolo è presente un genitore o un adulto che esercita la patria potestà sul bambino, la sanzione viene applicata a lui e nessun punto viene tolto al conducente.

 

Le norme europee indicano cinque gruppi di seggiolini, e per ciascuno è indicato il modo corretto (e obbligatorio) di utilizzo [questa è la circolare attuativa in PDF dal sito della Polizia di Stato]:

 

  1. Gruppo 0: 0-10 kg / 0-9 mesi.
    Va posizionato sul sedile posteriore e assicurato con le apposite cinture di sicurezza all’auto.
  2. Gruppo 0+: per peso inferiore ai 13 kg.
    Può anche essere posizionato sul sedile anteriore e rivolto verso quello posteriore, qualora il relativo veicolo non sia munito di airbag sul lato del passeggero o questo sia stato disattivato.
  3. Gruppo 1: 9-18 kg / 9 mesi-4 anni.
    Viene montato sul sedile posteriore nel senso di marcia e fissato con la cintura di sicurezza del veicolo.
  4. Gruppo 2: 15-25 kg / fino a 6 anni.
    E’ un sedile con braccioli che va posto sul sedile posteriore nel senso di marcia, allacciato con la cintura di sicurezza dell’auto. Senza airbag può essere posizionato anche sul sedile anteriore in senso di marcia.
  5. Gruppo 3: 22-36 kg / 6-12 anni.
    Si tratta di un sedile senza braccioli, che va posto sul sedile posteriore per aumentare, da seduto, la statura del bimbo, affinché possa allacciarsi le cinture di sicurezza. Senza airbag può essere posizionato anche sul sedile anteriore in senso di marcia.

 

Bisogna inoltre ricordare che:

 

  • Il seggiolino deve essere omologato e quindi dotato del relativo marchio europeo ECE R44/03 o ECE R44/04.
  • Chi deve comprarne uno nuovo deve attenersi all'ultima versione del regolamento relativo all’omologazione, il ECE R44/03 o ECE R44/04 (l’indicazione si trova in etichetta, come si evince dall’esempio sotto riportato); per chi ne ha già uno, occorre controllare che risponda ai requisiti indicati dai precedenti regolamenti, ECE R44 oppure ECE R44/02.
  • In ogni caso, non possono più essere usati dispositivi senza etichetta di omologazione e ad oggi nei negozi è vietato vendere seggiolini e cuscini con omologazione differente da quella ECE R44/03 o ECE R44/04.
  • È assolutamente vietato far sedere un bambino senza seggiolino sul sedile anteriore, anche se in braccio a un adulto.
  • In inverno, indossare un indumento imbottito, può impedire alla cintura di funzionare correttamente in caso di brusca frenata o di incidente. E' quindi necessario prestare particolare attenzione al corretto allacciamento delle cinture. Con qualche precauzione si può facilmente evitare questo rischio, sia per i grandi che per i più piccoli: occorre allacciare sempre la cintura di sicurezza sotto spessi indumenti invernali oppure – meglio ancora – toglierli, affinché la cintura sia aderente al corpo del passeggero. Per evitare che il piccolo passeggero prenda freddo, dopo averlo allacciato correttamente si può ricoprirlo con l'indumento che gli è stato tolto o con una coperta.

 

Questo è l’esempio di un contrassegno di omologazione di ultimo tipo: 

 

Esempio di contrassegno di omologazione per un seggiolino auto

 

  • 0-18 Kg: indica il peso minimo e massimo per il quale il seggiolino è stato progettato.
  • Universal: indica che il dispositivo può essere utilizzato su tutti i veicoli.
  • E: indica il marchio di omologazione ("e" minuscola, previsto dall'Unione europea, "E" maiuscola, secondo le norme ECE-ONU).
  • 1: indica il paese che ha rilasciato l'omologazione. I Paesi sono così suddivisi: la Germania è abbinata al numero 1 (come in questo caso), la Francia al numero 2, l'Italia al numero 3, i Paesi Bassi al numero 4, la Svezia al numero 5, la Gran Bretagna al numero 11, il Lussemburgo al numero 13.
  • 02: indica che il seggiolino è omologato secondo la precedente normativa; se invece la serie dei numeri inizia con "03" o "04" significa che l’omologazione del seggiolino segue l'ultima direttiva comunitaria, pertanto risponde a standard di sicurezza migliori.
  • 30 10 27… : indica il numero progressivo di produzione dal rilascio dell'omologazione.

 

Le eccezioni:

 

  • Nel caso di autovetture adibite al servizio pubblico di trasporto (per esempio su un taxi o noleggio con conducente) i bambini con statura inferiore a 150 cm. possono circolare senza seggiolino solo sul sedile posteriore e sempre accompagnati da un passeggero di età non inferiore a 16 anni.
  • Su veicoli che fin dall'origine non hanno installate le cinture di sicurezza (per esempio alcune auto d'epoca), è vietato trasportare i bambini di età inferiore a 3 anni. Gli altri (dai 3 anni in su) possono sedere sul sedile posteriore, e sul sedile anteriore solo se hanno superato 150 cm. di altezza.

 

“Queste soluzioni però - ricorda la Polizia di Stato - non salvano, ovviamente, la vita in caso di incidente”.

 

Il crash test:

 

Per concludere ti segnaliamo che il Touring Club Svizzero, a maggio 2008, ha esaminato 25 nuovi prodotti disponibili sul mercato. Ai fini dell'esame sono stati eseguiti oltre 100 crash test. I seggiolini sono stati valutati anche in termini di semplicità d'uso per l'utente. Il seggiolino riceve un buon voto soltanto se risponde brillantemente ai requisiti di sicurezza e maneggevolezza del test.

 

Nota finale:

 

Nell'acquisto di questo articolo, bisogna pensare in primis alla sicurezza del nostro bambino, quindi, in questo caso, sconsigliamo di affidarsi ad articoli usati.

Tags: bambini sicurezza viaggi trasporti

"Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi, puoi ricevere gratuitamente sul tuo PC i nostri contenuti, attraverso la pagina dei feed di buonaidea.it"

Idee interessanti per te

Translate this page: 

RICERCA NEL SITO:

NOTA:
Inserisci nella casella le parole chiave e premi "Cerca".


X
Invia e-mail