feed RSS
Segui buonaidea.it su YouTube Segui buonaidea.it su Twitter Segui buonaidea.it su FriendFeed Segui buonaidea.it su Facebook
| | Contattaci | Stampante | Feed RSS | Condividi questo sito nel web
Quando io ero piccolo nasce su facebook grazie ad una felice intuizione di Alberto Giarrizzo, condividere con altri i ricordi dell’infanzia...

ilmiolibro.it

Giovanni Maria Bosis


letto 10658 volte

Annie Leonard torna sull’argomento dell’impatto delle aziende sull’ambiente. Questa volta ci spiega quali sono i rischi dell’ultima trovata delle multinazionali per continuare ad inquinare facendo credere il contrario.

Annie Leonard

Annie Leonard


letto 12005 volte

» tutti i film «

visite:
1.361.028

pagine lette:
3.232.185


iscritti ai feed rss
idee

notizie

visitatori in questo momento
Ricevi i contenuti di buonaidea.it

feed RSS

Newsletter:

delivered by FeedBurner

gli onesti... i nuovi eroi!

Video: [02:07]


visto 12526 volte

Prendere il sole

audio divertente


ascoltato 24649 volte

» tutti audio «
I gatti romani

barzelletta


letta 15937 volte

Omogeneizzati fatti in casa: bastano tre semplici passaggi per ottenerne di gustosi

Translate this page:
del 29/05/2008 | da redazione | idea letta 24189 volte
Foto dell'Idea

Leggendo l’etichetta di un omogeneizzato di carne, si scopre con sorpresa che, anche nel caso di marche molto rinomate, la quantità effettiva di carne è del 30-40%: il resto sono amido di mais, oli vegetali ed altro.

 

Questo ci fa capire come valga la pena spendere un quarto d’ora per preparare la pappina in casa e riservare l’uso del vasetto solo a casi particolari. Non è necessario dotarsi di apparecchi particolari.

 

Ecco, in tre semplicissime mosse, come si fa:

 

  • Scegliere carne magra, di buona qualità, possibilmente biologica. La carne meno giovane è più consistente, quindi migliore. La carne bianca è quella più soggetta a trattamenti (ormoni ecc.), quindi conviene acquistarla solo da un rivenditore davvero di fiducia. Rendono molto bene agnello, cavallo, manzo.
  • Cuocerla al vapore per mantenere il più possibile le sue proprietà nutritive. Basta anche il semplice cestello con i buchi che si applica al pentolino e si acquista in qualsiasi negozio di casalinghi per pochi euro.
  • Frullarla con un frullatore fino a farla diventare molto fine. E’ utile, a questo scopo, aggiungervi un po’ di patata, zucchina o carota e un po’ di brodo vegetale o acqua di cottura della carne stessa: si formerà una cremina di carne molto gustosa.

 

L’omogeneizzato così ottenuto si aggiunge regolarmente alla pastina, al semolino o alle altre creme di cereali e riso. A tutto vantaggio della salute e del senso del gusto del nostro pupetto!

Tags: bambini cucina casa alimentazione fai-da-te risparmio

"Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi, puoi ricevere gratuitamente sul tuo PC i nostri contenuti, attraverso la pagina dei feed di buonaidea.it"

Idee interessanti per te

Translate this page: 

RICERCA NEL SITO:

NOTA:
Inserisci nella casella le parole chiave e premi "Cerca".


X
Invia e-mail