feed RSS
Segui buonaidea.it su YouTube Segui buonaidea.it su Twitter Segui buonaidea.it su FriendFeed Segui buonaidea.it su Facebook
| | Contattaci | Stampante | Feed RSS | Condividi questo sito nel web
Quando io ero piccolo nasce su facebook grazie ad una felice intuizione di Alberto Giarrizzo, condividere con altri i ricordi dell’infanzia...

ilmiolibro.it

Giovanni Maria Bosis


letto 10554 volte

Annie Leonard torna sull’argomento dell’impatto delle aziende sull’ambiente. Questa volta ci spiega quali sono i rischi dell’ultima trovata delle multinazionali per continuare ad inquinare facendo credere il contrario.

Annie Leonard

Annie Leonard


letto 11921 volte

» tutti i film «

visite:
1.361.028

pagine lette:
3.232.185


iscritti ai feed rss
idee

notizie

visitatori in questo momento
Ricevi i contenuti di buonaidea.it

feed RSS

Newsletter:

delivered by FeedBurner

gli onesti... i nuovi eroi!

Video: [02:07]


visto 12418 volte

Prendere il sole

audio divertente


ascoltato 24533 volte

» tutti audio «
I gatti romani

barzelletta


letta 15770 volte

Aprire una noce di cocco: la tecnica giusta per farlo in breve tempo e senza troppa fatica

Translate this page:
del 25/05/2011 | da redazione | idea letta 10779 volte
Foto dell'Idea

Con il caldo afoso di queste settimane ritornano in auge i frutti tropicali, primo fra tutti la noce di cocco: un frutto talmente sfizioso da accostarsi più al concetto di dessert che a quello di frutta.

 

Molti però si lasciano “intimidire” dalla durezza della scorza: certo non è facilissimo aprire una noce di cocco, ma conoscendo la tecnica è un’impresa alla portata di tutti.

 

Cocco: ecco come si apre

 

PER APRIRLA OCCORRONO

  • un martello;
  • un sacchetto;
  • un cacciavite.

 

ECCO COME PROCEDERE

  1. Al momento dell’acquisto, agitiamo la noce per sentire se c’è abbastanza liquido all’interno: in questo caso il frutto è maturo al punto giusto e quindi aprirlo sarà più facile.
  2. Per prima cosa occorre bucare i tre “occhi” presenti sulla testa della noce, martellando il cacciavite ma usando una certa cautela: se il frutto “scappa via” rischiate di farvi male..
  3. Una volta aperti i fori, versate il liquido contenuto nella noce in una ciotola e mettetelo da parte.
  4. A questo punto riponete la noce in un sacchetto e, tenendola con una mano, utilizzate l’altra per colpire il frutto con delle martellate decise ma non troppo forti. Non fate l’errore di appoggiare la noce in terra o su un tavolo: appoggiarla su una superficie meno dura rende più facile l’apertura. Ricordate che il vostro obiettivo non deve essere quello di fare la noce in pezzi ma di rompere il guscio esterno, in modo da staccarlo dalla polpa.
  5. Una volta rotto tutto il guscio, aprite il sacchetto: il guscio, se la noce era matura, si separerà facilmente dalla polpa con le mani.
  6. A questo punto riponete la succosa polpa in una ampia ciotola con i bordi bassi, ricoprendola con il latte di cocco che avete estratto all’inizio e facendo attenzione a filtrarlo con un colino. E’ anche consigliabile aggiungere un po’ d’acqua, così il cocco rimarrà fresco e morbido più a lungo. E naturalmente… conservatelo in frigo!

Tags: alimentazione suggerimenti

"Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi, puoi ricevere gratuitamente sul tuo PC i nostri contenuti, attraverso la pagina dei feed di buonaidea.it"

Idee interessanti per te

Translate this page: 

RICERCA NEL SITO:

NOTA:
Inserisci nella casella le parole chiave e premi "Cerca".


X
Invia e-mail