feed RSS
Segui buonaidea.it su YouTube Segui buonaidea.it su Twitter Segui buonaidea.it su FriendFeed Segui buonaidea.it su Facebook
| | Contattaci | Stampante | Feed RSS | Condividi questo sito nel web
Quando io ero piccolo nasce su facebook grazie ad una felice intuizione di Alberto Giarrizzo, condividere con altri i ricordi dell’infanzia...

ilmiolibro.it

Giovanni Maria Bosis


letto 10496 volte

Annie Leonard torna sull’argomento dell’impatto delle aziende sull’ambiente. Questa volta ci spiega quali sono i rischi dell’ultima trovata delle multinazionali per continuare ad inquinare facendo credere il contrario.

Annie Leonard

Annie Leonard


letto 11889 volte

» tutti i film «

visite:
1.361.028

pagine lette:
3.232.185


iscritti ai feed rss
idee

notizie

visitatori in questo momento
Ricevi i contenuti di buonaidea.it

feed RSS

Newsletter:

delivered by FeedBurner

gli onesti... i nuovi eroi!

Video: [02:07]


visto 12369 volte

Prendere il sole

audio divertente


ascoltato 24473 volte

» tutti audio «
I gatti romani

barzelletta


letta 15677 volte

La spesa ecosostenibile: ecco dove si può fare ''a chilometri zero''

Translate this page:
del 22/06/2008 | da redazione | idea letta 71443 volte
Foto dell'Idea

Fare la spesa “a chilometri zero” si può: ci sono quasi diecimila aziende agricole in tutte le province dove è possibile comperare direttamente dagli agricoltori senza intermediazioni e lunghi trasporti. Gli indirizzi sono forniti da Coldiretti, che ha lanciato una campagna per una spesa a basso impatto ambientale: dall'introduzione dell'obbligo di indicare in etichetta la provenienza di cibi in vendita, alla disponibilità di spazi adeguati nella distribuzione commerciale dove poter acquistare alimenti locali che non devono essere trasportati per lunghe distanze, ai farmers market.

 

Acquistare prodotti locali implica tanti vantaggi: costa meno, inquina pochissimo, dà slancio all’economia del territorio in cui si vive, consente un maggiore controllo del consumatore su chi produce e sui sistemi che utilizza.

 

Coldiretti ha stilato una classifica dei generi ortofrutticoli che, per giungere dal produttore al consumatore, maggiormente contribuiscono all’inquinamento ed all’emissione di gas serra: sul poco invidiabile “podio” si collocano prugne cilene, fagioli argentini e uva peruviana, che devono percorrere distanze nettamente superiori ai 10mila chilometri prima di giungere sulle tavole e che - sostiene Coldiretti - possono essere convenientemente sostituiti da ben più valide alternative offerte dalla produzione nazionale.

 

A causa dei lunghi trasporti per arrivare in Italia, nella classifica dei prodotti da evitare per un comportamento eco-sostenibile si trovano pure le pere dal Sud Africa e il melone dal Guadalupe. Frutta che, aspettando la stagione giusta, cresce anche in Italia e si può acquistare risparmiando denaro e inquinamento.

 

Secondo Coldiretti, infatti, consumando prodotti locali e di stagione e facendo attenzione agli imballaggi, una famiglia può arrivare ad abbattere fino a 1000 chili di anidride carbonica l'anno. E' stato infatti calcolato che le prugne dal Cile che devono volare 12mila chilometri con un consumo di 7,1 kg di petrolio che liberano 22 chili di anidride carbonica, mentre i fagioli argentini viaggiano per 11mila bruciando 6,7 chili di petrolio e liberando 20,8 chili di anidride carbonica attraverso il trasporto con mezzi aerei e l'uva dal Perù percorre quasi 11mila chilometri con un consumo di 6,5 chili di petrolio e l'emissione di 20,2 chili di anidride carbonica.

 

Prodotti Provenienza Distanza(Km) EmissioniCO2(Kg) ConsumoPetrolio(Kg)
PRUGNE CILE 11970 22,0 7,1
FAGIOLI ARGENTINA 11180 20,8 6,7
UVA PERU' 10865 20,2 6,5
PERE SUD AFRICA 8470 15,9 5,1
MELONE GUADALUPE 7750 14,5 4,7

Tags: alimentazione acquisti casa risparmio

"Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi, puoi ricevere gratuitamente sul tuo PC i nostri contenuti, attraverso la pagina dei feed di buonaidea.it"

Idee interessanti per te

Translate this page: 

RICERCA NEL SITO:

NOTA:
Inserisci nella casella le parole chiave e premi "Cerca".


X
Invia e-mail