feed RSS
Segui buonaidea.it su YouTube Segui buonaidea.it su Twitter Segui buonaidea.it su FriendFeed Segui buonaidea.it su Facebook
| | Contattaci | Stampante | Feed RSS | Condividi questo sito nel web
Quando io ero piccolo nasce su facebook grazie ad una felice intuizione di Alberto Giarrizzo, condividere con altri i ricordi dell’infanzia...

ilmiolibro.it

Giovanni Maria Bosis


letto 10183 volte

Annie Leonard torna sull’argomento dell’impatto delle aziende sull’ambiente. Questa volta ci spiega quali sono i rischi dell’ultima trovata delle multinazionali per continuare ad inquinare facendo credere il contrario.

Annie Leonard

Annie Leonard


letto 11627 volte

» tutti i film «

visite:
1.361.028

pagine lette:
3.232.185


iscritti ai feed rss
idee

notizie

visitatori in questo momento
Ricevi i contenuti di buonaidea.it

feed RSS

Newsletter:

delivered by FeedBurner

gli onesti... i nuovi eroi!

Video: [02:07]


visto 11976 volte

Prendere il sole

audio divertente


ascoltato 24054 volte

» tutti audio «
I gatti romani

barzelletta


letta 15156 volte

Incentivi figli 2010-2011: fondo di credito per i neo genitori

Translate this page:
Roma il 12-09-2010 | da redazione | Letta 13165 volte
Foto della notizia

L'Associazione della banche italiane (Abi) e il Dipartimento per le politiche della famiglia hanno istituito un Fondo in favore delle famiglie con "nuovi figli", che siano neonati o bambini adottati. Il Fondo intende favorire l'accesso al credito delle famiglie con un nuovo figlio nato o adottato, attraverso il rilascio di garanzie alle banche e agli intermediari finanziari (Decreto legge n. 185/2008 - art. 4, comma 1 e 1bis).

 

CHI PUO' ACCEDERE AL FONDO

Possono chiedere un prestito, fino a 5000 euro da restituire entro 5 anni, i genitori dei bambini nati o adottati negli anni 2009, 2010 e 2011, senza limitazioni di reddito. Le banche e gli intermediari finanziari che aderiscono all'iniziativa si sono impegnati ad applicare ai finanziamenti garantiti dal Fondo un tasso annuo effettivo globale (TAEG) fisso, non superiore al 50% del tasso effettivo globale medio (TEGM) sui prestiti personali, in vigore al momento in cui il prestito è concesso.

 

Secondo i dati Abi, a fine luglio 2010 erano stati già erogati 19.7 milioni di euro di finanziamenti agevolati, corrispondenti a circa 4.000 pratiche. A farla da padrone sono le famiglie del Nord Ovest (5,6 milioni di prestiti) e del Sud (5,1 milioni).

 

COME FARE

La domanda può essere presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo alla nascita o all'adozione (per quelli nati nel 2009 la scadenza è stata prorogata al 30 settembre 2010). Per le adozioni nazionali si fa riferimento alla sentenza di affidamento preadottivo o di adozione definitiva. Per le adozioni internazionali si fa riferimento al provvedimento di autorizzazione all'ingresso e alla residenza permanente del minore rilasciato dalla Commissione per le adozioni internazionali, sia per le adozioni pronunciate all'estero che per quelle pronunciate in Italia a conclusione del periodo di affidamento preadottivo.

 

Per le famiglie dei bambini nati o adottati nell'anno 2009 che siano portatori di malattie rare (individuate dall'elenco di cui all'articolo 5, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 29 aprile 1998, n. 124) è previsto, in aggiunta, un contributo che riduce ulteriormente il tasso di interesse (TAEG) allo 0,5%


In questo caso la domanda può essere presentata entro e non oltre il 31 dicembre 2011 e può essere contestuale rispetto alla richiesta del finanziamento ammissibile alla garanzia del Fondo, oppure successiva, entro il limite di tempo suddetto.

 

Le famiglie che desiderano ottenere il finanziamento possono rivolgersi ad una delle banche o degli intermediari finanziari che hanno aderito all'iniziativa, il cui elenco, continuamente aggiornato, è pubblicato sul sito dell'iniziativa e sul sito www.abi.it

 

II finanziamento concesso, nella misura massima di 5.000 euro, può essere utilizzato per qualunque tipo di spesa e deve essere restituito in un periodo massimo di cinque anni. La Banca/Intermediario finanziario, accertata l'ammissione alla garanzia del Fondo, delibera autonomamente sull'erogazione del finanziamento e provvede ad accreditare al beneficiario l'importo corrispondente in base alle modalità concordate con il beneficiario.

 

PRESTITI A CONFRONTO

Con un prestito di 5.000 euro da rifinanziare in 60 mesi, si ha un Taeg del 5,7% e una rata mensile di 96 euro: il totale rimborsato è quindi di 5.750 euro circa. Ma quanto conviene accedere a un prestito agevolato rispetto al libero mercato? Secondo i dati elaborati attraverso il portale Supermoney,  l'offerta migliore sul libero mercato e senza agevolazioni è invece quella di Unicredit Family Financing che prevede un Taeg del 9,65% (4 punti in più) e una rata di 104 euro al mese. Il totale rimborsato alla fine dei 60 mesi è di circa 6.215 euro. La differenza è quindi di circa 500 euro: un risparmio di 100 euro all'anno.

 

(buonaidea)

 

"Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi, puoi ricevere gratuitamente sul tuo PC i nostri contenuti, attraverso la pagina dei feed di buonaidea.it"

Idee interessanti per te

Translate this page: 

RICERCA NEL SITO:

NOTA:
Inserisci nella casella le parole chiave e premi "Cerca".


X
Invia e-mail